SCACCIARE I CENTRI SOCIALI PER DIFENDERE LA NOSTRA LIBERTA’ E LA NOSTRA VITA
INVITANO PURE  I BRIGATISTI ROSSI (COME VOLEVASI DIMOSTRARE)

I ladri del centro anti-sociale Fornace invitano nella loro “sede” (che non e’ la loro sede, ma l’edificio che hanno rubato in via San Martino)  il piu’ noto capo degli assassini delle BRIGATE ROSSE: RENATO CURCIO,  pluricondannato per svariati omicidi politici negli anni  ‘70.

Ecco cosa diceva Renato Curcio (dichiarazioni al processo)  riguardo all’ assassinio di Aldo Moro:  “...perche’ noi sosteniamo che l’ atto di giustizia rivoluzionaria esercitato dalle Brigate Rosse nei confronti del criminale politico Aldo Moro, (...) e’ il piu’ alto atto di umanita’ possibile per i proletari comunisti e rivoluzionari, in questa societa’ divisa in classi...”

Cioe’:  Invitano  un brigatista che ha definito l’ omicidio politico un “alto atto di umanita’”...

 

Leggiamo su “wikipedia” : “Curcio non si è mai dissociato né pentito. Ha rivendicato tutte le azioni brigatiste fino alla metà degli anni '80”.