ovvero: la "democrazia" dei kompagni

Rho, 13 febbraio 2012. Oggi 20 delinquenti del Centro A-Sociale Sos Fornace hanno cercato di interrompaere (come loro solito) una manifestazione altrui. Si trattava della manifestazione organizzata a Rho sul tema “LA CRISI COME OPPORTUNITA’” . Come sempre i fascisti rossi  rimarranno impuniti.

La fornace e i centri antisociali con queste azioni da cani rognosi dimostrano la loro rabbia e livore infinito verso coloro che, invece di passare il tempo a distruggere e contestare la "società cattiva" si danno  da fare per realizzare qualcosa di buono.
Chi come Cl, CdO, Imprese, Aziende, Chiese, associazioni oneste si danno da fare per costruire, invece di strillare come adoloscenti frustrati.contro qualcuno, viene visto come il fumo negli occhi da chi ha come obbiettivo solo  la distruzione e il conflitto fine a se stesso.
Loro passano il tempo a strillare contro la società cattiva, e "contestare". Dicono no a tutto, e creano solo lo squallore i graffiti e la puzza di urina.

Il bello è che dicono che i "ciellini parlano della crisi perchè non la sentono".
In realtà chi non sente la crisi sono proprio loro, visto che passano il tempo e buttano i soldi per fare occupazioni abusive di immobili, feste e sbevazzamenti notturno, graffiti sui muri,spedizioni punitive in val di susa e in ogni luogo dove si possa fare casino.
Chi sente veramente la crisi non ha certo grilli per il capo per fare queste cose!!