COLLABORI CON I CRIMINALI?  Il Comune di Rho ti da gli spazi.

La lega Culturale Islamica Italo Araba di Rho collabora con il centro sociale criminale Fornace, che effettua ed esalta le occupazioni abusive ed altri reati,  eppure il Comune di Rho ha concesso a loro l'  uso della scuola Frontini di Lucernate.

Avevamo già scritto sulla collaborazione indecente fra la cosiddetta "lega Culturale Islamica Italo Araba di Rho" e il centro a-sociale Fornace.   Ma questo evidentemente non importa NULLA alla nuova amministrazione rossa di Rho non ha esitato a concedere spazi a questa gente.

Questa sarebbe la "cultura della legalià" di chi amministra la città in questo periodo.    Non si fanno scrupolo di concedere benefici e spazi a chi è alleato con gruppi che commettono ed esaltano illegalità e reati.

Questa è una autentica vergogna. Come è una vergogna che giornali locali come Settegiorni non dicano nulla e facciano passare come "normali" o addirittura "benefiche"  iniziative fatte in collaborazione con gruppi che praticano l' illegalità e vivono in edifici occupati abusivamente  (vedi) senza dire nulla sulla illegalità.  Con una stampa del genere,  che tacita e nasconde la natura di qualsiasi abuso e prepotenza (se vengono da una certa parte politica), qualsiasi dittatura diventa possibile.

I "Protocolli della legalità", tanto sbandierati per l' Expo e per gli appalti, non contano più quando si tratta di gente che sbandiera il loro stesso colore politico, o che deve essere blandita per motivi di "politically correct".

Ci piacerebbe che almeno gli islamici di Rho dicessero qualcosa sulla bambina pakistana disabile arrestata per "blasfemia"  e minacciata di morte.  (e anche sulle stragi di cristiani in Nigeria).

E anche il Comune di Rho, paladino dei "diritti", dovrebbe dire qualcosa. Ma se concede spazi a chi collabora coi criminali, ovvio che non dica nulla nemmeno sulle stragi di Crisiani che avvengono nel mondo islamico.

Make a Free Website with Yola.