OCCUPY ESTATE     
ovvero come i ladri dei centri sociali vengono lasciati spadroneggiare nella città

I centri asociali, oltre ad occupare edifici vogliono fare i padroni degli spazi pubblici. E vengono lasciati fare
EstateOccupyMilano2_small_copy.jpg
Il Calendadio degli "eventi" lo potete trovare a questo link: http://www.cantiere.org/art-04164/-occupyestate.html
Alla associazione a delinquere dei Centri Sociali non gli basta più di occupare edifici e palazzi. Vogliono occupare la città.
E hanno lanciato la campagna "OCCUPY ESTATE".
Nella banda troviamo il fior fiore degli "antagonisti" milanesi: dal Cantiere, alla Fornace, alla Cascina Torchiera, allo Zam, alla "Officina dei Beni Comuni", alla ex-Cuem-Occupata,  ecc.
Le loro parole d' ordine sono esplicite. leggiamo dal sito del CS Cantiere:
La nostra risposta è costruire un territorio differente, di resistenza e di solidarietà attiva, di mutuo soccorso. Riprenderci tutto ciò che ci spetta, dalle case agli spazi, dallo sfitto alle piazze, è la strada da percorrere. Perciò L'autogestione e la proposta degli spazi sociali e di alternativa culturale è l'unica opzione valida.
Per questo motivo è essenziale: moltiplicare e difendere gli spazi liberati, sostenere chi si batte contro ogni sfratto e sgombero aprire spazi di libertà di movimento. - See more at: http://www.cantiere.org/art-04164/-occupyestate.html#sthash.1S5avhtw.dpuf
La nostra risposta è costruire un territorio differente, di resistenza e di solidarietà attiva, di mutuo soccorso. Riprenderci tutto ciò che ci spetta, dalle case agli spazi, dallo sfitto alle piazze, è la strada da percorrere. Perciò L'autogestione e la proposta degli spazi sociali e di alternativa culturale è l'unica opzione valida.
Per questo motivo è essenziale: moltiplicare e difendere gli spazi liberati, sostenere chi si batte contro ogni sfratto e sgombero aprire spazi di libertà di movimento. - See more at: http://www.cantiere.org/art-04164/-occupyestate.html#sthash.1S5avhtw.dpuf
La nostra risposta è costruire un territorio differente, di resistenza e di solidarietà attiva, di mutuo soccorso. Riprenderci tutto ciò che ci spetta, dalle case agli spazi, dallo sfitto alle piazze, è la strada da percorrere. Perciò L'autogestione e la proposta degli spazi sociali e di alternativa culturale è l'unica opzione valida.
Per questo motivo è essenziale: moltiplicare e difendere gli spazi liberati, sostenere chi si batte contro ogni sfratto e sgombero aprire spazi di libertà di movimento. - See more at: http://www.cantiere.org/art-04164/-occupyestate.html#sthash.1S5avhtw.dpuf

Tradotto dal linguaggio politichese e ipocrita di questa gente, il messaggio sprastante significa che loro si ritengono in diritto di RUBARE tutto quello che vogliono (cioè tutto quello che gli "spetta", che poi sono loro stessi a stabilirlo....).      
La parola  "autogestione" significa "furto" e gli spazi "liberati" sono spazi rubati.
E chiunque cerchi di opporsi a questa logica  dovrà fare i conti con la "resistenza", cioè con la reazione mafiosa di coloro  che si opporranno ad ogni tentativo di ripristino della legalità e del diritto.

Quindi siamo di fronte  non solo ad una associazione a delinquere, ma ad una banda eversiva; gente che vuole fare uno Stato nello Stato e farsi legge da sè.  Altro che i "serenissimi" che sono stati arrestati per aver scalato il campanile di San Marco.  Qui c' è molto di più e peggio.
Eppure i serenissimi sono finiti dritti in galera, mentre gli "Occupy estate" vengono  lasciati fare.

AUTORIZZATI O NO?
Abbiamo chiesto agli uffici dei Vigili se questo festival "occupy estate" fosse sato autorizzato da qualcuno, se ci fosse qualche richiesta di occupazione di suolo pubblico, o quant' altro.   Ci hanno risposto che non era affar loro, ma della Questura.
Allora abbiamo telefonato in Questura per sapere se loro avessero dato autorizzazioni.  Ma nemmeno dalla Questura abboamo ricevuto risposte certe.

Conoscendo i soggetti sembra plausibile che abbiano fatto tutto abusivamente. Visto anche che sono sicuramente abusivi graffiti e manifesti sparsi selvaggiamente sui muri. Visto che sono occupati abusivamente gli edifici dove hanno le loro "sedi". Visto che gli stessi incitano al "prendiamoci tutto querllo che ci spetta" senza permesso. Visto che i loro messaggi (occupy sfitto) sono messaggi di furto e illegalità pura.

graffiti abusivi del Cantiere e dei suoi amici sui muri della città.

mercatini durante le feste di occupy estate. Rilasceranno gli scontrini fiscali?


Quindi i casi sono due.
Se queste "occupazioni della città" erano abusive, perchè non li hanno fermati?
Se invece erano autorizzate, perchè si danno autorizzazioni a delle associazioni a delinquere  che incitano alla illegalità e ai reati?  Nessuno darebbe delle autorizzazioni a delle bande di ladri di auto che facessero una manifestazione sulle auto rubate incitando a rubare le automobili altrui.

Rimane il fatto che questa amministrazione non ha opposto nessuna reazione, nemmeno politica a quanto sta accadendo.
Nessuna reazione e allarme alla eversione e criminalità portata avanti da questa gente.
E il consiglio comunale che ha fatto?
Dovrebbe reagire, assieme ai consigli di zona e tutte le altre istituzioni.
MA PERCHE' NON SI FANNO SENTIRE?
I cittadini di Milano e di tutta ITALIA si sentono INDIFESI e abbandonati. 
Schiavi dei nuovi dittatori e mafiosi.

Make a Free Website with Yola.