Chiediamo ai magistrati di Milano procedere (finalmente)  per rito immediato contro l'associazione a delinquere denominata "CENTRI SOCIALI".   Una vera organizzazione criminale, associata per commettere reati, per reistere alla forza pubblica,  per fare istigazione a delinquere, per imbrattare, perseguitare la popolazione, fare assalti nelle sedi istituzionali,  predicare uno Stato nello Stato.  Se e' grave che Berlusconi commetta l' infame delitto di fare una telefonata alla polizia per una ragazza,  quanto piu' grave e'  checi siano in giro queste bande che da decenni tengono in scacco la citta' di Milane e la provincia?   Se fare una telefonata fuori luogo e' intollerabile,  quanto piu' intollerabile dovrebbe essere mettere in piedi un sistema deputato alla occupazione abusiva di edifici privati e pubblici e alla organizzazione di festee pettacoli notturno abusivi in luoghi fatiscenti,  mettendo a repentaglio la sicurezza di tutti (compresi quelli che li frequentano) e facendoci morire ogni tanto qualche ragazzo  (Leoncavallo insegna).