associazione culturale katyn


CANI DOVUNQUE

LA PROMISCUITA' CON GLI ANIMALI IMPOSTA A TUTTI

E SE A QUALCUNO NON PIACCIONO, CHISSENEFREGA  ovvero la "liberta' e il rispetto degli altri nel mondo della dittatura animalista

Non ti piacciono le bestie? Fa niente....: te le devi sorbire, volente o nolente!
Questo, in sintesi, il concetto di rispetto dell' uomo e della sua  libertà in vigore nella anti-cultura animalista (una delle facce della dittatura "tout court" che vuole imporre il mondo senza Dio). 
E ormai non c' è più luogo dove puoi sottrarsi alla presenza di animali. Perfino in posti dove la decenza, la sicurezza e la salute sembrava dovessero porre dei veti invalicabili. La promiscuità con gli animali non è scelta di qualcuno, ma ormai qualcosa che viene imposta a tutti in ogni luogo.

Solo fino a qualche anno fa, nessuno si sarebbe prmesso di portare cani in pizzeria, dal panettiere, al supermercato, al bar, sul treno,  o in Chiesa. E non erano leggi o gendarmi ad imporre ciò.  Solo un sano buon senso. E il senso di educazione e rispetto degli altri.

Ma si sa che oggi sono diventati tutti "intelligentoni", mentre prima eravamo tutti stupidi.
Senso comune, buon senso, rispetto della sensibilità altrui... concetti "vecchi", spazzati via della arroganza ideologica del "nuovo mondo" che deve reinventare tutto (come tutte le rivoluzioni). E gli zelanti adepti non si limitano a rivendicare per sè la libertà di comportarsi conformemente ai loro pensieri. Ma i loro stili di vita li devono imporre a tutti, senza se e senza ma. E guai se osi contraddirli e pretendere che la tua libertà venga rispettata.

LE IDEOLOGIE DEVONO ESSERE  PER FORZA TOTALITARIE

Le ideologie e le menzogne odiano il buon senso e il senso della reatà. Se no contraddirebbero se stesse e il loro delirio.  E odiano anche la libertà. Perchè la menzogna, a differenza della verità, non ha altro modo di imporsi, se non con la dittatura. Come la storia del Re Nudo, ve la ricordate?  

L' ideologia animalista non è semplicemente una celebrazione del  sentimento di affetto per gli animali.  E' invece una costruzione teorica diretta contro il cuore della antropologia umanista e Cristiana, dove c' è un salto di qualità netto (riconoscibile nella realtà, prima ancora che nella Rivelazione) fra regno umano e regno animale.
In base a questa antropologia era normale che ci fossero luoghi dove gli animali non erano opportuni. Luoghi destinati e riservati agli "umani", la cui dignità è intinitamente superiore a quella animale, e rivolta all' Infinito.
L' ideologia animalista non può tollerare questo.  Non può ammettere che ci siano ambiti (nemmeno uno!) riservati agli umani perchè in caso contrario  rinnegherebbe se stessa e non potrebbe qualificarsi per quello che è, cioè una rivolta redicale contro il modello antropocentrico di origine giudaico-cristiana (e legato comunque alla maggior parte delle Religioni).
La promiscuità è un obbligo imposto dalla ideologia animalista, se no contraddirrebbe se stessa, e crollerebbe in partenza..

Se l' ideologia animalista accettasse questo, cadrebbe come un castello di carte. Non potrebbe sussistere. Ed è per tale motivo che ogni barriera fra mondo umano e mondo animale deve essere abbattuto senza se e senza ma.
Se siamo tutti uguali (uomini e bestie), che motivo c' è che gli animali non debbano entrare nei nostri ambienti?

Questo spiega la puntigliosità e la caparbietà maniacale con cui i volonterosi carnefici  animalisti si danno da fare giorno e notte per imporre cani e gatti in ogni ambiente.  Perfino ospedali e ambienti di lavoro.

Non ci può essere limite al delirio. E non si fermeranno qui. Se li lasci fare, i tiranni ti tolgono prima la libertà e poi la vita. E' sempre successo così.

LA LIBERTA' UMANA A RISCHIO

"siete stati riscattati a caro prezzo; non diventate schiavi..:" diceva San Paolo.
Oggi sono in tanti che vorrebbero farci ritornare schiavi e ridurre per poi abolire la libertà dei Figli di Dio.
Gli esseri umani sono e devono rimanere LIBERI.  Gli unici vincoli alla loro libertà sono i 10 comandamenti.
Ogni comandamento in più o in meno è un abuso e un arbitrio. Una forma di schiavitù imposta agli uomini, e non può essere accettata, perchè riduce la nostra dignità.
Gli animalisti operano proprio in questo senso.  Si inventano nuove leggi e regole e "comandamenti"  che non esistono.
Sono dei dittatori, e i loro diktat non li dobbiamo accettare.
NON SIAMO SCHIAVI!!!!



Make a Free Website with Yola.