LA "DECRESCITA FELICE" DI POL POT... DA OGGI ANCHE IN ITALIA!

ovvero: i nuovi nazisti rosso-verdi per lo sterminio non degli Ebrei, ma di tutti noi

 

Vi ricordate Pol Pot, il sanguinario tiranno cambogiano che voleva instaurare un modello di "decrescita felice", di "abilizione del capitalismo", di "ritorno alla terra" ed "eliminazione delle metropoli?

Per realizzare il suo progetto, ha sterminato metà della popolazione del suo paese.   E non c' era altro modo per farlo. Non c' era altro modo per realizzare l' "utopia"...

Bene, oggi le stesse identiche cose le dice in Italia il vaffanculista Beppe Grillo.  Ma non solo.  la sua visione di "decrescita controllata" sta riscuotendo la simpatia di intellettuali e fonti insospettabili.

Ad esempio stasera a "Zapping" (programma di regime di Rai Radio 2, a carico dei contribuenti) abbiamo sentiti perfino il presidente dell' ISTAT strizza l' occhio alle teorie della "decrescita felice".

Ovviamente chi predica queste cose è gente con la pancia piena, infarcita di soldi, con le ville al mare o in montagna.  Ovvio che parlino della decrescita felice. A patto che si degli altri.

CF  11-03-2013

leggere anche:

 http://www.lindipendenza.com/grillo-casaleggio-5-stelle-decrescita/

Make a Free Website with Yola.