IL LAVORO NERO ALLA FORNACE

Qui sotto un "pezzo" dal sito di Sos Fornace di qualche settimana fa.

A parte i peni artificiali e le doppie mutande,  notate che vengono richiesti soldi per le prestazioni.

Nel momento in cui spuntano dei soldi e si chiedono pagamenti per dei servizi,  ci chiediamo: chi paga i contributi?  Chi paga le tasse?  E l' Iva? E le norme di sicurezza?

E stiamo parlando solo di uno fra i tanti casi delle continue attività illegali che si svolgono nell' edificio di via Moscova.   Ogni settimana ci sono feste,  concerti, cineforum, bevande, cene...E pagamenti.

Quelli che pontificano da mane a sera contro il lavoro nero e gli abusi (degli altri) sono i primi a fare tutto in nero !!!


Fornace Degenere & DIYstroshop presentano:

KINGING GENDER SUBVERSION
Sabato 20 ottobre 2012
SOS Fornace – Rho, via Moscova 5

Dalle 10:30 alle 17:30
WORKSHOP DI DRAG KINGING
con
EYES WILD DRAG

Il workshop è rivolto a coloro che desiderano intraprendere un viaggio personale nella mascolinità prendendo spunto dal Kinging, inteso come gioco sugli stereotipi maschili. Dopo il primissimo esperimento al Festival Weird di Roma, il workshop si apre anche agli uomini, con lo scopo di indagare e reinterpretare i codici alla base della costruzione sociale dei generi, in questo caso quello maschile. Smascherando le costruzioni culturali e sociali, le rendiamo caratteristiche variabili, acquisibili e rappresentabili. Quando una donna decide di frequentare un laboratorio drag king è con lo scopo di sperimentare il ruolo maschile con il suo corpo e la sua mente educati al femminile. Per un uomo, può essere la necessità di un riesame di codici che gli sono stati imposti come ineluttabili, di cui ne ha subito il peso e il confronto nella ricerca della costruzione del proprio sé unico ed irripetibile. Con senso critico, ironia e strumenti quasi teatrali, attraverso trucco, postura, rapporto con lo spazio, voce, giochi di ruoli, proviamo, per la prima volta in modo condiviso, a intraprendere un percorso di analisi e scomposizione di un genere, per riassemblarlo  lucidamente.
E’ un gioco, ma non per questo meno serio, che comincia con regole semplici e che, arricchito dall’apporto della propria singolare esperienza, fisicità e sensibilità di ognun*, diventa un viaggio sicuramente non scontato.
E chissà che non sia anche lo spunto di fondazione di un percorso performativo Faux King…

Ogni partecipante dovrà portare vestiti da uomo per la nuova identità maschile; ideale percorrere un percorso totalmente altro da sé (e non dimenticatevi la biancheria, con doppia mutanda!), ciocche dei propri capelli per la costruzione di barba e/o baffi, gel per i capelli (se piace), una benda elastica alta per la fasciatura del petto (20 cm – si trova in farmacia), ovatta e preservativi per la costruzione di un pene artificiale, un paio di forbici, una tazzina e uno specchio da tavolo.

Il workshop è solo su prenotazione, aperto a (bio)uomini e (bio)donne, per un numero massimo di 15 partecipanti.
Nel caso le richieste superino le 15 adesioni, il workshop verrà ripetuto domenica in orari da definirsi.
E’ richiesto un contributo di 20 euro per ogni partecipante.
Per prenotare manda una mail a sosfornace(at)inventati.org


Make a Free Website with Yola.