associazione culturale katyn


Le persone senza fede e senza Dio diventano inevitabilmente fanatiche e disumane. Non credendo in Dio e nell' aldilà, cercano di diventare Dio esse stesse e pretendono di realizzare il paradiso in terra.

Chi vuole realizzare i "paradisi" in terra diventa per forza totalitario, perchè deve eliminare tutti gli ostacoli che si frappongono ai suoi progetti.  E non può certo accettare la libertà e il pluralismo. Il paradiso è per sua definizione una cosa perfetta e intangibile, che non ammette incrinature. Se no che paradiso sarebbe?

Ma, soprattutto, siccome i paradisi in terra non si realizzano mai, la persona senza fede e senza Dio, deve sempre darsi un gran da fare.

Senza pensare che i paradisi non sono obbiettivi semplici e raggiungibili singolarmante, ma bisogna avere le "masse popolari" a disposizione.

Questo spiega la continua ricerca di pretesti e problemi (inesistenti o gonfiati) da sbandierarare per insurre alla indignazione popolare e alla mobilitazione delle masse. Bisogna convincere che "questa sarà la volta buona" per realizzare finalmente un mondo perfetto.

Li abbiamo visti all' opera nel passato tante volte. Dai giacobini francesi, ai nazisti, ai comunisti, agli ecologisti e animalisti attuali.

Adesso i sono i . La colpa della mancata realizzazione del paradiso in terra è la morale tradizionale.  Per raggiungere l' agognata felicità bisogna buttare a mare tutta la nostra morale tradizionale, le noziani di sesso, quella di famiglia, quella di matrimonio, quella di rispetto della vita.

Finora il mondo era nella merda perchè dominato dall' integralismo dei cattolici papisti e della loro religione impositivache;  e i loro "stereotipi".

All' improvviso sono tutti gay o lesbiche, e quei pochi che restano o sono trans, oppure hanno la mente deformata dagli stereotipi che gli hanno imposto i preti da bambini.





Make a Free Website with Yola.