associazione culturale katyn


20-10-2013

Manifestanti "pacifici" distrurbati dai "provocatori"? - la solita balla

ROMA: LA MANIFESTAZIONE DEI LADRI E GLI STEREOTIPI DEI MEDIA

Dopo la guerriglia degli "antagonisti" a Roma, anche i media di "centro destra", che in teoria non dovrebbero essere succubi alla demagogia di sinistra, si sono accodati al soito ritornello comodo e servile verso i centri sociali.  Quello dei "pochi violenti" contrapposti alla maggioranza dei manifestanti "pacifici".
Come se si trattasse di  una manifstazione di gente civile e responsabile, rovinata solo dai famigerati "bad block", provocatori infiltrati, che non hanno nulla a che fare coi "veri" manifestanti.

Si dimentica una verità fondamentale. E cioè che la maggior parte di questi manifestanti (per non dire la totalità) è composta da militanti, frequentatori e fiancheggiatori dei cosidetti "centri sociali".    Cioè sono LADRI o complici di LADRI.

E' noto che i Centri Sociali sono quasi sempre collocati in edifici occupati abusivamente (cioè rubati), dove si violano le leggi e si consuma per anni  il reato di occupazione abusiva e violazione di domicilio, e  dove si svolgono molti altri altri reati e abusi (disturbo alla quiete pubblica, evasione fiscale, mancanza di norme di sicurezza, imbrattamenti, affissioni abusive, spedizioni punitive intimidatorie e violente verso chi non si assoggetta a loro, ecc.).
Non solo, ma questi "centri sociali" , dai loro siti web (che nessuno putroppo oscura) fanno costantemente apologia di reato e istigazione a delinquere. Basti pensare alla campagna dei centri sociali di Milano "Occupy Sfitto",  dove si incita ad occupare gli appartamenti vuoti.

Quindi, facciamola finita con i buonismi compiacenti.
Tutti i manifestanti che abbiamo visto a Roma sono in realtà DELINQUENTI o complici dei delinquenti, anche se non hanno fisicamente spaccato le vetrine  o tirato bombe carta. 
Sono delinquenti perchè se no non sarebbero ancati in piazza a fianco del CS Cantiere, della Fornace, del Cox, dello Zam, dei Notav e di tutta l' altra compagnia cantante dei delinquenti ladri. Sono ladroni e dittatori tutti quanti.
Il clichè della maggioranza pacifica contrapposta alla minoranza violenta è una colossale mistificazione, studiata apposta per fare il gioco della mafia rosso-anarchica. 
Un clichè  che invece va ascritto alla serie "Libro e moschetto fascista perfetto".

Associazione Culturale Katyn
Mandelli Angelo
Make a Free Website with Yola.