I FINTI ANTAGONISTI,

IN REALTA' PERFETTI DISCEPOLI DEL REGIME

E' da un po' di tempo (anzi da sempre) che i media di sinistra (cioè quasi tutti) e spesso anche gli altri,  ci tediano con notizie allarmistiche su  presunti "malesseri" e presunte "manifestazioni di antagonismo" diffuse nel mondo.  Presunto "antagonismo al sistema", che vede come protagonisti i più squallidi conformisti al regime.  Soliti noti del giro “rosso” (anarchici, centri sociali, noglobal, animalisti, ecologisti,  ecc. ecc.).

Come la storia, strombazzata da tutti i giornali,  degli anarchici di Inghilterra che "minacciano" il matrimonio del principe Williams, come simbolo del  “capitalismo”.

In realtà questo è solo un gioco del regime: il gioco di un regime totalitario che, per far finta di non essere tale, si inventa finti antagonismi al suo interno.

Deja vue!

Come nel '68 quando sembrava che ci fossero chissà quali guerre intestine fra trozkisti, stalinisti, leninisti, maoisti... ecc. ecc.  (che invece erano tutti uguali, e cioè tiranni rossi).

Così oggi ecco sbattuti in prima pagina gli "anarchici che vogliono mettere fine al capitalismo mandando a monte il matrimonio del principe Williams", ecc. ecc.

Che risate!

E'solo una farsa.  In realtà questi "antagonisti" non sono antagonisti priprio di niente, ma sono gli elemenenti organici al servizio del regime corrente (rosso).

Dicono di prendersela col "capitalismo", quando sanno tutti che il capitalismo è finito da un pezzo, ed è stato soostituito da un sistema statalista consociativo, dove tutto viene manovrato dagli stati e dagli enti pubblici (pure i cervelli della gente).

E se qualche "capitalista" rimane, è sempre dalla parte dei no-global, dei centri sociali, animalista, attivista di green-peace e amico di Chavez e Fidel.

Basti pensare alla pubblicità sulla "goletta verde" di legambiente che passa nelle sedi Vodafone. O a DeBenedetti fautorire del principale network rosso (Espresso-LaRepubblica). O a Gian Giacomo Feltrinelli morto mentre metteva dinamite sotto i tralicci.  O ai Rockfeller che sostengono le politiche eugenetiche, antinataliste e abortiste.

Questi anarchici e centri sociali delinquenti ci sarà un motivo per cui possono sempre spadroneggiare indisturbati nelle nostre città?

Se fossero veramente antoagonisti non li lascerebbero nemmeno fiatare. Li avrebbero già stroncati sul nascere.

Ma la verità è che loro non sono antagonisti. Ma i più conforminsti prodotti (e seninella) della società borghese e capitalistica.

Alcool, droga, schiamazzi, imbrattamenti.... Come dio (della nuova religione edonista e laicista) comanda. 

E li avete mai visto prendersela con le cose veramente sbagliate?

Cioè fare manifestazioni contro il macelllo dei milioni di aborti nel mondo? O contro il nazismo degli embrioni congelati? O contro l' assurdità dei matrimoni fra gente dello stesso sesso sbandietati come "diritto"?  Li avete  mai visti scendere in piazza contro la pulizia etnica dei cristiani in IRAQ, o contro le bombe di AL Qaeda?   O criticare quello  che accade in Cina, dove arrestano i Vescovi non allineati con il regime?
Li avete mai visti accorgersi della persecuzione e censura che anche in Europa sta montando verso chi professa una religione e afferma cose “sgradite” alla intelligentia rosso-verde?

Ma che!    Loro protestano sempre sulle solite cose, come dei dischi rotti. Contro il “fascismo” (ma non quello rosso), contro gli Americani e gli Israeliani, contro il Papa (che a Roma non lo hanno fatto nemmeno parlare all’ università), o gli “OGM”, contro i “padroni” (ma non quelli veri, cioè loro stessi), contro la “vivisezione”.

 

Make a Free Website with Yola.