CRISI E MORTI DI FAME:

IL MONDO DISTRUTTO DAGLI ECOLOGISTI

L' economia non riparte? Crolla la produzione?  Siamo in recessione?  Bella scoperta!  Ci sarebbe da meravigliarsi del contrario, visto che da noi oramai non si può più fare nulla. 

Qualcuno infatti ci deve spiegare come si fa a sopravvivere se viene boicottata e criminalizzata qualsiasi attività che serve alla gente per produrre ricchezza e lavorare.

In pratica negli ultimi anni qualsiasi attività umana è stata progressivamente demonizzata dai nuovi nazisti verdi, i quali hanno instaurato un regime di conformismo basato sugli slogan, il fanatismo, le semplificazioni e luoghi comuni. E un regime di intimidazione continua.

Pensate se qualcuno oggi volesse installare in Italia una insustria chimica, o metallurgica, o una conceria, o una raffineria... Ci sarebbero orde di verdi e comitati civici che inscenano manifestazioni, petizioni, blocchi strdali.  I giornali che si riempirebbero di editoriali  sugli "inquinatori capitalistici" e i sindaci (sopratutto rossi)  con la fascia tricolore e il gonfalone sarebbero i primi a guidare la "protesta popolare".

Ma anche chi volesse fare una fabbrica manifatturiera verrebbe visto male, come uno che rovina la natura e consuma energia.

E chi impiantasse una fabbrica di cioccolatini?  Anche lui si troverebbe di fronte alla diffidenxza dei figli di papà con la pancia piena e la puzza sotto il naso, pronti ad inveire per l' energia sprecata per la cottura, i conservanti, gli OGM, l' incentivo all' obesità, il cacao non "equo e solidale", ecc..

E che dire di centrali elettriche, discariche, gassificatori, inceneritori?  Peggio che andare di notte.  Qui i blocchi stradali si sprecano già adesso,  e sono praticamente a ciclo continuo.

Lasciamo perdere strade, autostrade, tangenziali, ferrovie, gallerie. Roba da sommossa popolare.

E lasciamo perdere pure le campagne e gli allevamenti, sempre più terra di conquista delle squadracce di Greenpece, che si arrogano il diritto di entrare nelle cascine e distruggere i raccolti a loro "sgraditi".

Quindi, cosa rfesta?   Praticamente nulla.  Forse rimane l' informatica e ad Internet.  Ma anche l'  informatica serve quando c' è qualcosa da contare. Ma quando la base economica primaria sparisce , anche gli informatici sono destinati a fare la fame.

La punta di diamante di questo nuovo regime nazista che sta causando la morte "bianca" di milioni di persone (specie nei paesi poveri, ma fra un po' anche da noi) , è costituita sempre da loro: la truppo di Noglobal, Centri Sociali, Anarchici, Anarco-animalisti.  Sono le nuove squadracce del nuovo regime.

Per far capire la povertà intellettuale (anzi la scemenza congenita) delle nuove SS basta citare una delle battaglie più emblematiche condotte dalla marmaglia negli ultimi anni: quella contro gli Organismi Geneticamente Modificati (OGM).

Gli OGM non hanno mai fatto del male a nessuno. Non inquinano, non ti fanno venire il mal di pancia, portano a prodotti migliori, resistenti ai parassiti, che abbisognano di meno acqua, che contengono più vitamine, che potrebbero salvare milioni di vite umane soprattutto nei paesi in via di sviluppo.

Probabilmente è per questo che verdi e noglobal li odiano. Questa gente infatti odia tutti quelli che lavorano e tutto ciò che è positivo e porta vita e benessere all' umanità.

Ultimamente alla paranoia verde si è aggiunto un altro elemento:  la CO2.  In tal modo viene bloccata alla radice qulsiasi attivià umana, e la vita stessa, perchè tutti produciamo CO2.

Se ogni cosa che produce CO2 deve essere considertata crimine, fra non molto saremo costretti a suicidarsi come i topi di Hamelin. La "soluzione finale" inevitabile della ideologia ecologista.

Make a Free Website with Yola.