associazione culturale katyn


I CENTRI SOCIALI: CIOE' QUELLI CHE DISTRUGGONO LA SOCIETA'

Qualsiasi società (anche e soprattutto quelle di tipo socialista) si regge sul rispetto delle regole.  Anzi, si può dire che il rispetto delle regole è ciò che contraddistingue una società umana (e non il fatto di trovarsi assieme fra tante persone).

Le regole (e il loro rispetto) sono il bene pubblico primario.  Senza le regole non ci può essere nessun altro bene pubblico, in quanto nessuno ne potrebbe fruire.

In un sistema dove ognuno pretende di fare quello che vuole e violare ogni regola (o di farsene a proprio uso e consumo), nessuno è garantito di nessuna fruibilità di nessun bene pubblico.

Da ciò deriva che chi, come i cosidetti "centri sociali", pretende di violare le regole o di inventarsene unilateralmente (che è lo stesso che violarle), è un distruttore della società e nemico del popolo.     Anche se si fa chiamare "sociale".

Del resto sappiamo che tutti i termini usati da questa gente sono studiati per nascondere e ribaltare la verità. Sono studiati per cercare, col paradosso, di mettersi al riparo dalle accuse e dalle critiche. In altri termini loro si fanno chiamare centri sociali", proprio perchè non lo sono; proprio perchè sono l' opposto.

Certo le regole non sono mai perfette e sono sempre modificabili. Ma se ci sono vanno rispettate. Non perchè siano belle o brutte, ma perchè sono regole.  E' come qualdo si viaggia in auto.  Magari sarebbe preferibile tenere la sinistra (come in Inghilterra). Ma se c' è la regola di tenere la deestra, tutti devono attenersi. Se no si va a sbattere.....

Detto in altri termini: la regola peggiore è sempre meglio dell' anarchia o della legge del prepotente.

Qualcuno pensa che le regole siano un ostacolo alla libertà. Invece sono ciò che permette la libertà.  Se tutti ci atteniamo alle regole siamo liberi. Se qualcuno se ne sottrae diventiamo schiavi (di lui). Meglio sottostare ad una regola che ad un tiranno.   L' alternativa alle regole è il regime della mafia. Che, questo sì, è liberticida e disumano.

Proprio per questo è inconcepibile che ci siano in giro nelle nostre città, nelle scuole, nelle università queste squadracce di prepotenti anarco-stronzi che inneggiano all' anarchia e nello stesso tempo pretendono anche di passare per "sociali"; o addirittura più "sociali" degli altri.

Oltretutto questi fetenti dittatori non è che violano delle regole casualmente o occasionalmente, ma per principio. Imperniano la loro stessa esistenza sulla violazione delle regole: qualunque regola loro la devono violare per principio; per dimostrare che esistono e che sono "centri sociali".

Sono la feccia della società. Gentaglia schifosa che deve essere bandita e sparire, come le SS naziste o i mafiosi.

Andatevene fuori dai piedi, centri sociali e anarchici vari. L' umanità vi disprezza.


Make a Free Website with Yola.