27-7-2012
DENUNCIATI I VALLANZASKA


La nostra associazione ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica per denunciare la prensenza del complesso dei "Vallanzaska"  all' interno dell' edificio occupato dalla Fornace in via Moscova a Rho.
La band  col nome che "si pronuncia come" il pluri-assassino della Comasina, hanno infatti tenuto un concerto il 14 luglio scorso nella palazzina di cui sopra.
Se l' occupazione abusiva è un reato (anzi sono tanti), chi aderisce agli "inviti" degli occupanti abusivi ed effettua concerti o spettacoli negli stessi edifici, è sicuramente complice (almeno moralmente) degli stessi reati.
I cittadini sono stufi di assistere queste schifezze: bande di fascisti rossi che rubano stabili, e personaggi pubblci che battono loro le mani e partecipano al furto stesso.
Sappiamo bene che l' Italia non è un paese democratico, ma una dittatura comunista.
Tuttavia vale sempre la pena di tentare di mettere qualche sassolino negli ingranaggi della macchina da guerra della menzogna rossa.
I Vallanzaska non sono certo l' ultimo e l' unico caso di gente "famosa"  che penetra all' interno di edifici occupati dai centri sociali.
Già avevamo denunciato l' entrata nelle "sedi" della Fornace di sindacalisti (Cremaschi della FIOM), musicisti (della Scala...) , cabarettisti (come Paolo Labati), brigatisti rossi (Renato Curcio), ecc.
Chissà mai che troviamo un magistrato non allineato, che indaghi seriamente e senza timori reverenziali su questo sistema aberrante di illegalità, ipocrisia, tolleranza istituzionale ed apologia di reato degno dei regimi sovietici e nazisti.
A.C.K.
Make a Free Website with Yola.