Comunicato A.C.K. del 7-6-2012

Avessero almeno il pudore di stare zitti, visto che vivono sull' illegalità e l' abuso!  Invece no.
E’ veramente incredibile.    I Centri Sociali Occupati e delinquenziali, che praticano e predicano reati,  stanno in edifici rubati,  fanno affluire gente in edifici privi di ogni norma di sicurezza e igienica,  disturbano la quiete pubblica, mettono manifesti abusivi dove gli pare, imbrattano i muri, non pagano le tasse,  fanno spedizioni punitive contro chi non la pensa come loro,  istigano a delinquere,   insomma fanno quello che gli pare fregandosene della legge...

... hanno pure il coraggio di fare "denunce" sulla legalità e le "infiltrazioni mafiose".


La faccia tosta (e la incapacità di guardarsi allo specchio) di questa gente raggiunge livelli ridicoli. 

Pensate che il Centro A-Sociale Sos Fornace di Rho (che ha fatto 4 occupazioni abusive negli ultimi 7 anni, e tuttora sta in un edificio rubato) denuncia in uno dei suoi comunicati le cosiddette infiltrazioni criminali (senti da che pulpito!) nei lavori dell' Expo, citando pure l' episodio dei Camion  sono stati fermati dalla ASL perchè trasportavano terra "inquinata" nel cantiere.


Certo è sbagliato trasportare terra inquinata. Ma è anche sbagliato fare feste abusive in un edificio occupato abusivamente,  senza norme di sicurezza e igieniche e  rovinando la quiete pubblica degli abitanti che vivono attorno, come fa da anni la Fornace.  Che cosa danneggia di più la gente?  Che cosa è più illegale e nocivo? Tre camion che portano terra sporca o la sistematica impossibilità di riposare per mesi e anni che viene imposta a centinaia di cittadini senza colpa dalla mafia anarchica? E che dire delle norme di sicurezza e igieniche dell'  edificio di via Moscova? Chi le ha mai verificate e controllate? E i ragazzi che vengono fatti affluire li dentro per le feste, sono sicuri o a rischio?


Vorremmo inoltre far notare una cosa.  Ci fa piacere che le autorità controllino. Ma perchè ASL, ARPA, GdF e altri enti non vanno mai a controllare le attività della Fornace?.

Noi, nel nostro piccolo,  avevamo fatto vari esposti  alla ARPA già quando la Fornace stava in via San Martino.  E prima li avevamo fatti anche all' ASL.

La risposta (vedi file allegato) rasenta la presa in giro , specie nell'  ultima parte , dove si afferma:

Si informa quindi che la pratica verrà presa in carico dall'Unità Organizzativa scrivente, e svolta secondo la tempistica e la programmazione dell'Ufficio competente , nel momento in cui la richiesta di misure fonometriche perverrà dall'Amministrazione Comunale e comunque, solo qualora venga accertato dall' A.C. che a provocare I'inquinamento acustico sia un' attività in possesso di regolare autorizzazione all'esercizio".


Detto in altri termini: se sei una pesona onesta ti controllano e ti multano. Se sei totalmente irregolare e FUORI LEGGE non ti fanno nulla!!!  Incredibile, ma vero.


Per tornare al centro sociale "Fornace"

La disonestà e la faziosità di questa gente e di tutti gli altri Cosidetti "Centri Sociali" si vede anche da come scrivono.

Ad esempio, nel loro ultimo comunicato troviamo frasi come la seguente:

"...Proprio a partire da quella stessa inchiesta , pochi giorni fa la procura di Milano ha aperto un fascicolo con l’ ipotesi di reato di turbativa d’asta sul primo appalto di Expo... Ma la “Testa Battista & c.” non è l’unica fra le società subappaltatrici ad aver dato mazzette a consiglieri regionali...."


Notate bene il linguaggio.  Prima si parla di “indagini” della magistratura pwer “ipotesi di reato”.  Poi, subito dopo si “mazzette prese”. 

Cioè i kompagni hanno già emesso il giudizio e la sentenza: le ipotesi di reato sono già reato.  E sono buone per diffamare e sobillare il popolo.    Insomma la solita logica stalinista alla base di tutte le dittature.


Certo ci saranno tentativi infiltrazioni criminali anche nell' Expo. Come ci sono dovunque.  Dovunque ci sono dei soldi che girano.
Ma questo non vuol dire che non si deve fare più nulla, e che bisogna criminalizzare tutto a priori.

La logica dei centri sociali è la vecchia logica farisaica e ipocrita di chi non fa nulla  (salvo distruggere) ed è solo capace di inveire contro chi fa qualcosa e accusare "a prescindere".  Puntare il dito e accusare.  E far passare che almeno fa qualcosa per generare lavoro e superare la crisi come "nemici del popolo".

Mentre i veri nemici del popolo sono loro: i centri sociali.   
Infatti tutti quelli che hanno a che fare con loro (come la gente di  via San Martino prima e  via Moscova ora)  li odia con tutto il cuore e vorrebbero solo che sparissero dalla circolazione.
Se li conosci li eviti.
Make a Free Website with Yola.