2009


In molte citta' italiane continua a permanere lo scandalo della occupazione abusiva di edifici da parte di bande di individui , denominatisi "centri sociali"

La cosa e' veramente pazzesca.  Ed e' pazzesco possa continuare.

In alcuni casi questi delinquenti stanno da ANNI in questi luoghi.  In altri casi sono stati sloggiati dalla polizia, ma sono RIENTRATI, violando i sigilli posti dalla magistratura e tranciando le catene poste dai proprietari.

Non spetta a noi giudicare il comportamento di istituzioni, Prefetti e Forze dell' Ordine o alla Magistratura.  Ma e' certo che la gente rimane sconcertata  e allibita nel vedere cose del genere.   Tutti si aspetterebbero che questi occupanti ausivi venissero subito SBATTUTI FUORI e ARRESTATI non appena comettono violazione di proprieta'.  E soprattutto cio' accadesse quando, dopo essere stati sloggiati,  rientrano....

Sarebbe come se un tizio di rubasse la macchina, venisse denunciato e poi trovato dai carabinieri... ma continuasse imperterrito ad usare l' auto rubata, portandoci sopra anche tutti i suoi amici.

Non si tratta di un problema "privato" fra questi occupanti abusivi e la proprieta' degli immobili.

Qui c' e' in gioco molto di piu.    C' e' in gioco il senso di giustizia di TUTTI. L' occupazione degli immobili da parte dei centri sociali e' qualcosa che umilia tutti i cittadini italiani.

SIAMO TUTTI OKKUPATI DAI CENTRI SOCIALI.

Non ultimo, ci sono in gioco esigenze elementari di sicurezza. Infatti questi banditi, non contenti di essere entrati abusivamente a casa degli altri, vi effettuano assemblee pubbliche, spettacoli, festini, meeting,  chiamandoci dentro altre persone, spesso giovanissimi, che vengono incitati ad effettuare analoga violazione di proprieta'    E SENZA CHE VENGANO RISPETTATE LE MINIME MISURE DI SUICUREZZA CHE COMPETONO AI LUOGHI DI RITROVO PUBBLICI  (e lasciamo perdere il pagamento delle tasse....).

Se le autorita' locali hanno le mani legate  per cavilli burocratici o pe altri motivi,   CHIEDIAMO CHE IL MINISTRO DEGLI INTERNI INTERVENGA.  Mandi l' esercito, se il caso, per presidiare questi edifici dopo lo sgombero. E per arrestae i colpevoli.

E si facciano delle leggi speciali per cui chi occupa un edificio (e  ancor più se lo "rioccupa" dopo lo sgombero)  venga punito molto severamente.

Nesuno si diverte a mandare la gente in galera.   La prigione serve soprattutto per garantisrsi da coloro che tendono a "reiterare" il delitto. Ma e' qusto proprio il caso dei delinquenti che fanno capo ai  centri "sociali".